Animali Wiki
Advertisement

L'Ornitholestes (il cui nome significa "ladro di uccelli") era un piccolo dinosauro carnivoro, vissuto nel Tardo periodo Giurassico, i cui resti fossili sono stati ritrovati negli strati della Morrison Formation del Wyoming e del Colorado.

File:Ornitholestes.png

Ad oggi, l'Ornitholestes è conosciuto per un unico scheletro parziale dal cranio schiacciato, ritrovato a Bone Cabin Quarry, nei pressi di Medicine Bow, Wyoming, nel 1900. Fu descritto per la prima volta da Henry Fairfield Osborn nel 1903. Una mano incompleta è stata in seguito attribuita a Ornitholestes, anche se alcuni studi attribuiscono tale materiale a Tanycolagreus. La specie tipo è O. hermanni, il nome specifico onora l'American Museum of Natural Historyallestito da Adam Hermann.

Classificazione[]

L'Ornitholestes era un piccolo carnivoro bipede, che viveva negli stessi ambienti dei grandi erbivori Apatosaurus e Stegosaurus, così come dei carnosauri del genere Allosaurus. Per lungo tempo confuso con Coelurus, un dinosauro scoperto nell'Ottocento sulla base di resti più frammentari, Ornitholestes in realtà appartiene a una famiglia a sé stante: quella degli Ornitolestidi. Questo animale è attualmente classificato come un rappresentante primitivo dei Teropodi conosciuti come Maniraptora.

Descrizione[]

Benché spesso raffigurato nell'atto di dare la caccia a uccelli primitivi (il suo nome significa infatti "ladro di uccelli"), l'Ornitoleste probabilmente non era un predatore eccessivamente veloce, nonostante la forma e le dimensioni inducano a pensarlo. In realtà questo carnivoro era con tutta probabilità un cacciatore di sottobosco, che tendeva agguati agli animali più piccoli, non certo un corridore: ciò è dimostrato dalle dimensioni del femore, più lungo rispetto alla tibia: negli animali corridori, il rapporto è inverso.

L'Ornitoleste possiede alcune caratteristiche singolari: la testa, per esempio, è stranamente piccola in rapporto al resto del corpo. Inoltre, alcuni ricercatori pensano che essa possedesse un piccolo corno nasale; la questione è lungi dall'essere risolta, anche se una struttura analoga è presente sul cranio di un animale molto simile, Proceratosaurus.

Advertisement