Animali Wiki
Advertisement

Mercuriceratops è un genere estinto di dinosauro erbivoro ceratopside noto dal tardo Cretaceo (stadio campano ) di Alberta , Canada e Montana , Stati Uniti. Contiene una sola specie, i gemini Mercuriceratops .

File:Mercuriceratops.jpg

Scoperta[]

Nel 2007, Triebold Paleontology Inc ha trovato elementi di fronzoli nella contea di Fergus, nel Montana . 

Nel 2014, la specie tipo Mercuriceratops gemini è stata nominata e descritta da Michael Ryan, David Evans, Philip John Currie e Mark Loewen. Il nome generico combina il nome del dio romano Mercurio , un riferimento alla somiglianza dello scudo del collo all'elmetto alato del messaggero degli dei, con ~ ceratops, "faccia di corno", un consueto suffisso in nomi Ceratopiani. Il nome specifico è quello della costellazione dei Gemelli , dal nome dei gemelli Castore e Polluce , in riferimento agli esemplari simili su cui si basa la specie. [1]

La specie è rappresentata solo da due ossa squamose raccolte da approssimativamente sezioni equivalenti nel tempo della formazione del fiume Judith superiore e dalla formazione del parco dei dinosauri inferiore. L' olotipo, è stato trovato da Triebold, a livello della formazione del fiume Judith risalente al Medio Campano, circa settantasette milioni di anni. Consiste in uno squamosal parziale destro, possibilmente di un individuo subadulto. È stato acquistato dal Royal Ontario Museum . Il secondo esemplare, UALVP 54559, è stato riferito. Anch'esso è uno squamosal parziale destro ma leggermente più grande e probabilmente di un individuo più anziano. Fu trovato da Susan Owen-Kagen, un preparatore dell'Università di Alberta , a una distanza di 380 chilometri dall'olotipo, in Alberta nel Parco provinciale del Dinosauro, sulla riva nord del fiume Cervo Rosso, un chilometro a est di Happy La capanna di Jack, in uno strato della Formazione del Dinosaur Park inferiore, due metri sopra la Formazione Oldman . Associati a UALVP 54559, sono stati scoperti resti di un nucleo di corno del sopracciglio, ma questi non sono stati riferiti perché la connessione con lo squamosal era considerata troppo incerta. 

Descrizione[]

I descrittori hanno stimato che Mercuriceratops aveva all'incirca le stesse dimensioni del Chasmosaurus . L'olotipo squamosal ha una lunghezza di 793 millimetri. 

Ryan et al. (2014) hanno stabilito un singolo autapomorphy , un tratto derivato unico, di Mercuriceratops . Lo squamosal possiede un ramo posteriore che è ristretto e a forma di bastoncino invece di essere smussato, triangolare e affusolato, la normale forma Chasmosaurina, o ampiamente arrotondata come con il triceratopo . Il restringimento è causato da una rientranza del bordo esterno dello squamosal.

Lo squamosal trasporta almeno sei, e forse fino a otto, episquamosals, osteodermi sul bordo del volant. Basandosi sulla forma stretta dello squamosal, si dedusse che le ossa dello scudo interno, le parietali, erano molto larghe e perforate da enormi finestre parietali. 

Mercuriceratops fu posto nelle Chasmosaurinae . È il Chasmosaurine più antico conosciuto dal Canada e il primo Ceratopside pre- maastrichtiano ad essere stato raccolto su entrambi i lati del confine tra Canada e Stati Uniti .Sebbene il profilo del Mercuriceratops squamosal suggerisca che si trattava di una forma di transizione tra squami primari rettangolari di forma Centrosaurina e squamali triangolari successivi, i descrittori respinsero questa ipotesi perché i Centrosaurini giovanili non mostrano una tale fase di transizione durante la loro ontogenesi . [1]

Advertisement